EVENTI
I nostri eventi e le attività promozionali
Salone del Gusto 2014Salone del Gusto 2014

Tornano i laboratori dell'AVPN con la "Piazza della Pizza" dove, alla presenza di Oliviero Toscani, venerdì  24 alle ore 11,  verrà ufficialmente presentato alla stampa "Tu vuò fa’ il Napoletano".

[+] ...leggi tutto

Tornano i laboratori dell'AVPN con la "Piazza della Pizza" dove, alla presenza di Oliviero Toscani, venerdì  24 alle ore 11,  verrà ufficialmente presentato alla stampa "Tu vuò fa’ il Napoletano".

La vera pizza Napoletana sotto una nuova luce, quella degli 80 scatti dell'artista realizzati per l’azienda Contadi Castaldi.  

Anche quest’anno la collaborazione tra Slow Food e Associazione Verace Pizza Napoletana porta al Salone i pizzaioli più impegnati di tutta Italia, pronti a farvi assaggiare i grandi classici della tradizione e le creazioni che li hanno resi celebri. Nella "Piazza della Pizza" si degusta la vera napoletana, eseguita con materie prime d’eccellenza e tecniche perfette di preparazione: dall’impasto alla cottura, pilastri fondamentali di quest’arte. Siamo orgogliosi di affermare che la nostra partecipazione è sinonimo di garanzia per il Salone in quanto  i nostri pizzaioli sono  maestri portatori di una metodologia ed una sapienza antica che non è concentrata solo a Napoli ma si è diffusa, grazie all'impegno costante di tutti i nostri affiliati nel mondo, a tutte le latitudini con standard qualitativi sempre più elevati.

Tutti in Piazza della Pizza dunque, lo spazio espositivo del Salone del Gusto Slow Food dedicato alla pizza con i maestri pizzaioli della Associazione Verace Pizza Napoletana: Attilio Bachetti, Francesco Cassiano, Cristiano De Rinaldi, Emanuele De Vittoris, Roberto Di Massa,  Davide Finotti, Salvatore Gatta, Giovanni Improta, Enrico Lombardi, Alessandro Martucci, Franco Pepe, Guido Picariello, Ciro Salvo, Salvatore Santucci, Corrado Scaglione, Domenico Scola, Gino Sorbillo, Paolo Surace, Guglielmo Vuolo, Valerio Vuolo. Coordinatore tecnico della Piazza, sin dalla prima edizione, Emanuele De Vittoris.

Un anno il 2014 ricco di festeggiamenti e grandi eventi, in particolare si festeggiano anche due importanti ricorrenze: 10 edizioni di Salone del Gusto e 30 anni di Associazione Verace Pizza Napoletana.

Una partnership che quest’anno ha già trovato espressione nel libro “Farina, Acqua, Lievito, Sale e…Passione” scritto dall’AVPN cui Carlo Petrini ha voluto dedicare una prefazione e che si è riconfermata nel Pizzafestival, l’evento internazionale svoltosi a maggio in oltre 150 pizzerie di tutto il mondo. Passaggio in cui si è rinforzata l’Alleanza tra i Pizzaioli e i Presìdi Slow Food, non solo attraverso le pizze in degustazione al Salone ma tutti i giorni nelle pizzerie AVPN.

In questi 30 anni di attività l’AVPN al fianco di grandi aziende ha promosso e tutelato il prodotto simbolo dell’Italia nel mondo: “la Vera Pizza Napoletana”. "Abbiamo stretto partnership con varie aziende che, come noi, guardano al futuro e che  rispettano i più alti standard di qualità definiti dalla Federico II - dichiara Antonio Pace, presidente AVPN - Tra i nostri prestigiosi partner, Contadi Castaldi grazie al quale è stato possibile realizzare un ambizioso progetto editoriale con il famoso Oliviero Toscani che attraverso i suoi scatti irriverenti apporta innovazione all'immagine ormai superata dei pizzaioli.

La pizza napoletana oggi rappresenta senza dubbio l’immagine migliore della creatività del popolo napoletano ma  anche il simbolo di quella dieta Mediterranea che contraddistingue la sana cucina italiana nel mondo,  pertanto è la preparazione più diffusa, imitata ed interpretata.- Continua Antonio Pace - Ma l’Associazione, grazie anche ai partner, intende andare oltre il concetto della pizza vista  solo come  prodotto popolare:  la sua preparazione può trasformarsi, come avviene sempre più spesso, in piatto di alta gastronomia. Il processo, ormai in atto da alcuni anni, grazie ai nuovi studi sulle tecniche di preparazione e l'impiego di materie  prime  sempre più selezionate, mette i pizzaioli al pari dei grandi chef. E, l'abbinamento a grandi vini come i Franciacorta di Contadi Castaldi, ne è la dimostrazione. Mondi apparentemente distanti che  condividono storia, radici, rispetto e cultura dei propri territori. Un percorso di tradizioni gelosamente custodite. La margherita e la marinara, la pizza a libretto scelgono di sposare il carattere delle bollicine per approdare ad un innovativo ed intrigante abbinamento".

Sulla stessa lunghezza d'onda  FRANCESCA MORETTI, Ceo Contadi Castaldi e gruppo vino Terra Moretti:  “Il progetto Pizza 100% è l’incontro tra due culture che hanno molti punti in comune. Come ogni vignaiolo, così ogni pizzaiolo ha la propria ricetta segreta. Pizza e Franciacorta, pizza e bollicine: con questo binomio abbiamo scoperto il modo più gioioso e autentico per raccontare un’Italia creativa che crede nel valore della qualità assoluta e dell’identità territoriale quale paradigma per un futuro migliore".

Un progetto di lavoro e di vita che si trasmette anche nella forza dei volti dei suoi maestri pizzaioli, ritratti da Oliviero Toscani e oggi raccolti in una pubblicazione che verrà presentata per la prima volta al Salone del Gusto di Torino dove Contadi Castaldi sarà presente per tutti i giorni della kermesse nella Piazza della Pizza [23-27 ottobre 2014]. Con il titolo “Tu vuò fa’ il Napoletano”, essa racconta in ottanta scatti fotografici e in ottanta interviste l’essenza di un mestiere che ha portato nel mondo il volto più autentico dello stile di vita italiano. Nella pizza Oliviero Toscani ha visto il più bell’esempio di Made in Italy, la sintesi migliore del concetto di “design”.

Ma cosa ha convinto OLIVIERO TOSCANI a lanciarsi in questa avventura napoletana?

“Durante un’intervista per una rete televisiva internazionale dedicata all’arte, mi fu chiesto cosa fosse per me l’oggetto più importante della storia del famoso design italiano, il simbolo principale e più prestigioso mai disegnato del “Made in Italy”. Ci pensai un momento, e mi passarono davanti agli occhi tutti i grandiosi e bellissimi pezzi del design creati dai più grandi e famosi designer e architetti italiani, molti dei quali si possono ammirare nei più prestigiosi musei del mondo. Tante cose belle, ma poi, pensai, c’è qualcosa di ancora superiore a tutto questo? Un lampo: La Pizza! La Pizza, non solamente racchiude in sé la perfetta forma estetica e i colori della nostra Italia, ma ha il valore aggiunto del sapore incredibile creato da ingredienti primari che solo noi abbiamo. La Pizza, con la sua essenzialità, ha la capacità di nutrire democraticamente tutti, con allegria! Una delle ragioni per essere fieri di essere italiani è perché abbiamo inventato la Pizza: non c’è niente di più completo e perfetto. Anzi, i napoletani hanno inventato la Pizza. Grazie Napoli!”

Vai al calendario eventi del Salone del Gusto


   GALLERIE FOTOGRAFICHE COLLEGATE ALL'EVENTO:
Salone  del Gusto 2014
Salone del Gusto 2014

[-] Compatta il testo





Si chiude con successo il primo PizzaFestivalSi chiude con successo il primo PizzaFestival

Successo a Napoli e all’estero per la prima edizione del Pizzafestival

In migliaia nelle pizzerie associate per il mix tra pizza, spettacolo e cultura

Celebrati i 30 anni dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, ora il Pizzafestival diventerà un appuntamento annuale.

[+] ...leggi tutto

Successo a Napoli e all’estero per la prima edizione del Pizzafestival

In migliaia nelle pizzerie associate per il mix tra pizza, spettacolo e cultura

Celebrati i 30 anni dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, ora il Pizzafestival diventerà un appuntamento annuale.


  Circa 10.000 persone al giorno che hanno affollato le oltre cento pizzerie associate all’AVPN in Italia e nel resto del mondo, 2.000 i bambini e gli adulti che hanno frequentato i seminari sulla pizza nel laboratorio allestito in Piazza Dante, centinaia i napoletani e i turisti che hanno applaudito il flash mob “I Love vera pizza napoletana” in Piazza Plebiscito.


  Sono questi i numeri di una scommessa vinta, quella dell’Associazione Verace Pizza Napoletana che ha chiuso con successo la prima edizione del Pizzafestival, dimostrando che si può celebrare il piatto più celebre al mondo nelle pizzerie legando al gusto momenti di spettacolo e cultura.


  “E’ stato il modo migliore per celebrare il trentennale dell’Associazione – spiega il presidente dell’Avpn Antonio Pace – festeggiando nelle pizzerie che giorno dopo giorno portano avanti la tradizione della verace pizza napoletana, curandone la preparazione e selezionando gli ingredienti, come prescrive il disciplinare che depositai con 16 colleghi nel 1984 presso un notaio”. E per chiudere le celebrazioni Antonio Pace fa gli auguri a Vincenzo Capasso che lunedì compie 85 anni e che era in quel gruppo di pionieri della tutela della tradizione: fu proprio lui, ricorda Pace, ad avere l’intuizione del nome dell’associazione, inserendo la parola “verace”.


  Una pizza verace che sempre di più viene conosciuta e apprezzata all’estero come dimostrano le migliaia di presenze registrate nelle pizzerie associate nel mondo, da New York a Seattle, da San Paolo a Seul che nelle giornate del Pizzafestival hanno lanciato menù di degustazione e abbinamenti della pizza con altre eccellenze italiane, unendole a serate di musica napoletana. Successo anche per il laboratorio della pizza allestito in Piazza Dante: circa 500 persone al giorno, tra scolaresche, napoletani e turisti hanno avuto la possiblità di seguire i corsi dei maestri pizzaioli che hanno mostrato le tecniche di preparazione, soffermandosi sulla scelta degli ingredienti tipici campani, dall’olio extravergine al pomodoro, dalla farina italiana alla mozzarella. Affollati anche i seminari professionali per gli operatori del settore. Successo ieri per il flashmob finale del Pizzafestival che ha visto 60 pizzaioli e 150 bambini comporre in Piazza del Plebiscito a Napoli la scritta “I love vera pizza napoletana”, attirando l’attenzione di centinaia di napoletani e turisti che a loro volta si sono fatti poi fotografare con il fondale della grande margherita posto al centro della piazza.


  “Ci piace pensare – spiega il direttore dell’Avpn Stefano Auricchio – che questo primo Pizzafestival abbia contribuito a far crescere la cultura della pizza a Napoli e in tutto il mondo. Era questo il nostro obiettivo, andare al di là della semplice degustazione della pizza, e, a guardare i dati, ci siamo riusciti. Il successo ci spinge ora a proseguire l’avventura del Pizzafestival che diverrà un appuntamento annuale fisso a Napoli e nelle centinaia di pizzerie associate all’estero. Abbiamo fatto tutto con le nostre forze, ma vogliamo ringraziare le istituzioni locali, a cominciare dal Comune di Napoli, per il sostegno logistico e di spazi che ci hanno dato”.



   GALLERIE FOTOGRAFICHE COLLEGATE ALL'EVENTO:
Miglior Pizzaiolo Emergente Straniero - Andrè Nevoso Guidon
Miglior Pizzaiolo Emergente Straniero - Andrè Nevoso Guidon
Un Percorso di gusto, le bollicine di Franciacorta. A cura di Tommaso Luongo, Ais Napoli
Un Percorso di gusto, le bollicine di Franciacorta. A cura di Tommaso Luongo, Ais Napoli
La Pizza Napoletana senza glutine - PizzaFestival 28/05
La Pizza Napoletana senza glutine - PizzaFestival 28/05
Birra DAB, laboratorio a p.zza Dante Pizzafestival 2014
Birra DAB, laboratorio a p.zza Dante Pizzafestival 2014
Convegno Ricomincio da 30
Convegno Ricomincio da 30
Anteprima Pizzafestival a Piazza Plebiscito
Anteprima Pizzafestival a Piazza Plebiscito

[-] Compatta il testo





Missione in Nevada per la Vera Pizza NapoletanaMissione in Nevada per la Vera Pizza Napoletana

Per la prima volta arrivano i forni a legna al Pizza Expo di Las Vegas

La fiera americana e l’Avpn celebrano il trentesimo compleanno.
Entra nell’associazione Mozzaria, pizzeria di San Francisco per sordumuti

  Nel 1984 nacque a Las Vegas il Pizza Expo, una grande fiera commerciale per un piatto che era in pieno boom negli Stati Uniti, un boom che prosegue ancora oggi.

[+] ...leggi tutto

Per la prima volta arrivano i forni a legna al Pizza Expo di Las Vegas

La fiera americana e l’Avpn celebrano il trentesimo compleanno.
Entra nell’associazione Mozzaria, pizzeria di San Francisco per sordumuti

  Nel 1984 nacque a Las Vegas il Pizza Expo, una grande fiera commerciale per un piatto che era in pieno boom negli Stati Uniti, un boom che prosegue ancora oggi.

In quello stesso 1984 un gruppo di pizzaioli napoletani decideva di unirsi in un’assocazione, registrando da un notaio di Napoli la ricetta della Vera Pizza Napoletana, che va fatta ovviamente nel forno a legna. Due strade che trent’anni fa erano lontane e che quest’anno si incontreranno, perché alla fiera nel Nevada l’Avpn, l’Associazione Verace Pizza Napoletana porterà per la prima volta i forni a legna, per preparare la pizza così come vuole la tradizione.

  E’ questa una delle novità più attese della manifestazione che si terrà dal 25 al 27 marzo al Las Vegas Convention Center, dove si ritroveranno tutte le più imprtanti aziende del mercato americano della pizza e dove anche l’Avpn riunirà le 80 pizzerie associate degli Stati Uniti, guidate dal presidente della Delegazione Usa Peppe Miele.

  “Sarà un appuntamento speciale – spiega Antonio Pace, presidente dell’Avpn – perché potremo dare una dimostrazione concreta a tutti gli operatori del settore di come si prepara la pizza napoletana con il forno a legna. E’ un’operazione dal forte contenuto culturale in un grade Paese come gli Usa in cui la pizza è diffusissima ma nella maggior parte dei casi si discosta dalla ricetta tradizionale”. Negli anni precedenti, infatti, l’Avpn era presente con un suo stand a Las Vegas ma non aveva mai preparato pizze, proprio perché non era stato possibile allestire forni a legna. “Quest’anno – aggiunge Stefano Auricchio, direttore generale dell’AVPN – siamo riusciti a far capire agli organizzatori che c’era una necessità culturale, e non commerciale, di impiantare il forno a legna e così è arrivato il via libera degli organizzatori”.

  Il viaggio americano dei vertici dell’Avpn, a cui parteciperanno anche il vicepresidente Massimo Di Porzio e il vicepresidente Vpn Americas Joe Fugere, sarà anche l’occasione per la consegna ufficiale del marchio a quattro ristoranti americani, tra cui Mozzaria, un locale di San Francisco specializzato nel servizio ai sordomuti. Lì Joseph Russel e sua moglie Melody, entrambi sordomuti, hanno rifornito ogni tavolo con dei tablet per permettere ai clienti di scrivere le loro ordinazioni per le pizze che, ovviamente, sono preparate secondo la ricetta tradizionale e con il forno a legna.

  Sarà un anno speciale, quindi, con i due forni a legna messi a disposizione da Acunto e Ferrara,  che saranno nel grande stand dell’Avpn dove non si sforneranno solo pizze. Il 25 e 26 marzo, infatti, si terrà una serie di seminari sul tema “Discovering the True Neapolitan Pizza” con maestri napoletani che illustreranno tutte le tecniche, dall’impasto alla lievitazione, fino agli ingredienti, alla manipolazione della pasta e alla cottura.

  Ma la fiera di Las Vegas sarà anche una vetrina per le aziende della filiera produttiva. L’Associazione Verace Pizza Napoletana sarà infatti accompagnata da una rete di partner che avranno, presso lo stand AVPN, una formidabile vetrina. Dai pomodorini del piennolo del Vesuvio di  “Casa Barone”, agli innovativi contenitori per pizza di “Impact”, fino ai forni a legna di “Gianni Acunto” e “Stefano Ferrara”. Una vetrina resa possibile anche grazie alla presenza di marchi più noti come i produttori di farine Caputo, Le 5 Stagioni, Molino Pasini, Polselli, ed ai pomodori pelati Ciao, Ferrarelle, Gi.Metal attrezzature per pizzerie.



[-] Compatta il testo





L'AVPN vola in Giappone  L'AVPN vola in Giappone

Viaggio nel paese del Sol Levante per incontrare gli associati e partecipare ad importanti manifestazioni

[+] ...leggi tutto

Viaggio nel paese del Sol Levante per incontrare gli associati e partecipare ad importanti manifestazioni

Dal 12 al 20 Febbraio l'Associazione Verace Pizza Napoletana vola nuovamente in Giappone dove il Presidente Antonio Pace, il Vice Presidente Lello Surace, il Direttore Generale Stefano Auricchio e il Pizzaiolo Maestro Domenico Scola saranno impegnati in uno stand allo Slowfood Event di Himeji e all’HoteRes di Tokio per un ciclo di seminari sulla Vera Pizza Napoletana ed i prodotti della filiera.


Il loro viaggio sarà l’occasione per dar vita alla Prima Convention Annuale con gli associati giapponesi durante la quale verranno programmate ed organizzate le attività del nuovo anno e si procederà all’affiliazione di otto nuove pizzerie del Sol Levante.



[-] Compatta il testo





Eventi dell'Associazione Verace Pizza Napoletana del 2011:

L'Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) promuove, in tutto il mondo, la 'vera pizza napoletana' e la filiera produttiva ad essa collegata.

Nel 2011, l'AVPN organizza un road show internazionale, le cui prime tappe saranno:

  • Las Vegas (Stati Uniti), dove, dal 1° al 3 marzo, l'AVPN sarà presente con un proprio stand alla 27esima edizione dell'International Pizza Expo, la più importante rassegna al mondo dedicata alla pizza, che è il piatto italiano più consumato negli Stati Uniti.
    Nel corso dell'evento, l'Associazione presenterà, in anteprima mondiale, l'Albo dei Fornitori ufficiali e l'Albo dei Pizzaioli della 'vera pizza napoletana' e proporrà un seminario di aggiornamento per le 43 pizzerie statunitensi affiliate all'AVPN.
  • San Paolo (Brasile), dove, dal 12 al 19 marzo, l'AVPN organizzerà seminari sulla 'vera pizza napoletana', incontri con i propri associati del Sud America ed un corso di formazione professionale per il personale delle pizzerie brasiliane.


vera pizza napoletana Il road show proseguirà, poi, in Asia. Nel mese di aprile, l'AVPN realizzerà a Taiwan - in collaborazione con l'ufficio dell'Istituto per il Commercio Estero (ICE) - attività di promozione e formazione sulla 'vera pizza napoletana' presso gli operatori locali.

Nel mese di giugno, sarà la volta del Giappone, paese nel quale l'AVPN conta 35 pizzerie affiliate. L'Associazione organizzerà seminari ed incontri di approfondimento sulle tematiche della 'vera pizza napoletana' e dei prodotti della filiera.

Infine, il road show si sposterà in Europa , dove toccherà quelle città in cui la presenza della comunità italiana è particolarmente significativa.

 

 

Breve sintesi degli eventi dell'Associazione Verace Pizza Napoletana:

vera pizza napoletana L'Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) organizza eventi per diffondere e promuovere la 'vera pizza napoletana', sia in Italia che all'estero.

Fiori all'occhiello dell'Associazione sono il "Pizzafest", del quale si sono finora svolte tredici edizioni a Napoli (1995-2008), otto a Nonantola, cittadina dell'Emilia Romagna (2003-2010) ed una a Bruxelles (2004).

Il "PizzaNapoletana in Tour", realizzato in collaborazione con l'Assessorato al Turismo della Provincia di Napoli e che, dal 2005 ad oggi, ha toccato varie città, tra cui Montreal e Colonia.

Inoltre, l'Associazione ha organizzato training sulla 'vera pizza napoletana' a Rio de Janero e San Paolo del Brasile (2009) e seminari dedicati alla 'vera pizza napoletana' a Tokyo (dal 2006 al 2010).

Infine, l'AVPN ha partecipato ad eventi di rilievo internazionale, tra cui il "Forum Universale delle Culture" di Monterrey (Messico, 2007), "Veni - Vidi - Vera" a Seattle (USA, 2007) e l'inaugurazione del "Ferrari World" di Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti, 2010).

vera pizza napoletana

 

vera pizza napoletana

 

Pizza Napoletana in Tour