NEWS
Le ultime notizie dell'Associazione Verace Pizza Napoletana
FOOD: BUFALA CAMPANA E PIZZA STG INSIEME PER IMMAGINE CAMPANIA

FOOD: BUFALA CAMPANA E PIZZA STG INSIEME PER IMMAGINE CAMPANIA17:16 13 GEN 2011 (AGI) - Roma, 13 gen. - "La Mozzarella di Bufala Campana Dop e' il valore aggiunto che consentira' alla pizza napoletana di non mettere a rischio il marchio europeo di Specialita' Tradizionale Garantita (STG) ottenuto un anno fa". Lo dichiara il presidente dell'Associazione Verace Pizza Napoletana, Antonio Pace. Una recente proposta della Commissione Europea prevede infatti di sopprimere quelle Stg che non presentano l'utilizzo di prodotti Dop o Igp. "L'unica mozzarella Dop - sottolinea Pace - e' proprio quella di bufala campana, che gia' vanta dal 1996 il marchio europeo e rappresenta dunque la nostra peculiarita' per confermare il riconoscimento Stg e continuare a offrire ai consumatori la vera Pizza Napoletana. Del resto, come associazione, abbiamo da sempre favorito l'utilizzo della Mozzarella di Bufala Campana Dop, in quanto unico prodotto capace di garantire qualita' certificata". Il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Luigi Chianese, esprime "pieno sostegno a ogni iniziativa utile a tutelare la pizza napoletana" e aggiunge: "La mozzarella di bufala campana e' il piu' importante marchio Dop del centro-sud Italia, ha una storia quasi millenaria ed e' simbolo del Made in Italy. Rappresentiamo un comparto solido e in continua crescita. Siamo pronti a mettere la nostra esperienza e il nostro impegno al servizio di un altro prodotto di eccellenza, come la pizza, in una collaborazione che mira a esaltare l'immagine della Campania nel mondo". Dal Consorzio di Tutela ampia apertura anche verso le aspettative dei pizzaioli in relazione alle particolari modalita' di utilizzo della Mozzarella di Bufala Dop nella preparazione della pizza: "Le affronteremo in un dialogo costruttivo", chiarisce Chianese. Il presidente Pace infine conclude: "Abbiamo gettato le basi per una sinergia con il Consorzio di Tutela della mozzarella e avvieremo una serie di azioni volte anche a educare i pizzaioli all'impiego di questo prodotto, che va tagliato a listarelle, anche abbastanza spesse, per esaltarne la consistenza". (AGI) Red/Pgi
15-01-2011