"Diossina? E così si uccide anche la pizza"
Antonio Pace:
Presidente dell'Ascom e dell'Associazione Verace pizza napoletana: diossina, pochi casi rispetto alla produzione globale.

NAPOLI. - "Non si può distruggere tutto,ora. Colpire al cuore i prodotti simbolo della nostra cultura, anche di quella gastronomica".
Antonio Pace è Presidente dell'Ascom e dell'Associazione Verace pizza napoletana, quella che difende e promuove la pizza realizzata anche con il tradizionale ingrediente "mozzarella di bufala campana d.o.p.
D."Perchè tanta preoccupazione, più controlli uguale più sicurezza?".
R. "Si, ma fa male vedere aggredite alcune fondamnetali certezze del nostro patrimonio culturale e anche della nostra economia. Fossimo un popolo davvero sano, non dovremmo consentire questo gioco al massacro: perchè la quantità di imprese che sono forse a rischio è davvero esigua ma si colpisce un intero comparto".
D."La pizza verace napoletana gode buona salute?"
R."Si, ma il martellamento è continuo. La nostra Associazione conta 230 pizzerie associate nel mondo. L'ultima arrivata: una pizzeria napoletana in Ucraina".
D."Lei continua a mangiare mozzarella in tranquillità?"
R."Scherziamo? Io, la mia famiglia, tutti. La bufala è una cosa seria, mi permetta la battuta! Se ne occupano fior di professionisti che amano e conoscono il proprio lavoro".
2008年 3月 21 金曜日


 

Associazione Verace Pizza Napoletana, Via dei mille 16, 80121 Napoli, Italia - C.F./P.IVA: 07801000634
Via Capodimonte 19a, 80131 Napoli, Italia
-