Una Guida 'Eccellentissima'
Se hai voglia di pizza, non andare nel locale più comodo perché più vicino, piuttosto lasciati consigliare e vai a mangiare la migliore pizza napoletana e, approfittando della location, visita il museo che sta lì vicino o la chiesa barocca carica di storia (la guida si avvale delle indicazioni e dei consigli della nostra Associazione verace pizza napoletana). Se invece devi acquistare un tessuto di pregio, vai a San Leucio, un'occhiata alle fabbriche antiche e una alla magnifica Reggia di Caserta, poco distante. E così via per centinaia e centinaia di prodotti artigianali, ecco un percorso turistico abbinato. Compresi i rituali fuochi d'artificio: mentre vieni a conoscenza della tradizione pirotecnica, impari a fabbricare un bengala o una girandola colorata ed entri nella Chiesa del Carmine, la cui facciata s'incendia la notte del 15 luglio… E per ogni itinerario c'è l'indicazione di come arrivarci, rigorosamente con mezzi pubblici! E' il nuovo modo di "essere guida" tra artigianato e prodotti di gran valore e tradizione, pensato e realizzato da Gelsomina Riccio nella sua fatica intitolata appunto Eccellentissima (Massa Editore, pagg.230, €26.00).
Divisa intelligentemente in quattro itinerari, tradotta anche in lingua inglese, la guida edita da Nunzia Massa (col contributo indispensabile e diligente di Antonio Nocella), in cui il colore di ogni sezione aiuta la scelta del percorso gastronomico piuttosto che quello delle cose preziose o delle sagre e feste locali oppure dello stile che comprende le sartorie e le pelletterie, si sfoglia come un romanzo dalle pagine patinate e affollate di foto e consigli.
"Non è una guida turistica classica – dice, infatti, l´autrice, che si è divertita in questa ricerca con slancio giornalistico e piglio della fotoreporter – ma una guida per curiosi dell'artigianato di qualità, delle produzioni di eccellenza, delle manifatture di alta scuola, delle creazioni tradizionali".
Il volume è stato presentato dalla dirigente dell'assessorato all'agricoltura della Regione - che ha dato il patrocinio all´opera - Maria Passari e dai docenti di antropologia culturale, Gianfranca Ranisio e di storia economica, Silvio De Majo, in un pomeriggio particolare, ricco di happening: già la sede, il Museo Ascione in via San Carlo, è esso stesso un avvenimento straordinario, impreziosito da oggetti unici di corallo e cammei, antichi e leggendari, come la maestosa parure regalata a Farah Diba dal re Faruk d´Egitto. Un vero e proprio concerto, poi, è stato offerto dal due Senese-Del Prete che con mandolino e chitarra della Liuteria Raffaele Calace, hanno deliziato il pubblico con mazurke, danze spagnole e tarantelle, composizioni dello stesso Maestro Calace (1863-1934). E non è finita! Prima di salutare gli ospiti ecco un ricco buffet, offerto proprio dai titolari dei prodotti artigianali descritti nella guida: i cioccolatini di Gay Odin, le dolcezze di Giovanni Scaturchio, i taralli di Leopoldo, il limoncello di Piemme e i vini dei Campi Flegrei e di Casa D´Ambra.
2009年 11月 25 水曜日


 

Associazione Verace Pizza Napoletana, Via dei mille 16, 80121 Napoli, Italia - C.F./P.IVA: 07801000634
Via Capodimonte 19a, 80131 Napoli, Italia
-