Pizza e birra abbinamento scontato? Non siatene così certi ...

Rolando Bossi, vicepresidente del gruppo Radeberger - Dab,  chiarisce le regole per un abbinamento salutistico-gustativo al top.

Quello che potrebbe essere considerato un abbinamento banale è invece connubio naturale tra due geniali ideazioni umane. Parliamo della pizza e della birra. La genesi della pizza si perde nella notte dei tempi quando i primi cereali, frammentati ed impastati con acqua venivano cotti, sotto forma di disco, sulla pietra rovente.

Probabilmente, proprio una di quelle donne che cuocevano quella prima forma di pane-pizza, per errore, lasciando in un contenitore dei cereali a contatto con l'acqua, vide sgorgare un liquido "vivo": nasce  la birra. "Le origini antichissime di entrambi i prodotti hanno fatto si che si accompagnassero naturalmente insieme, fratelli da sempre" - spiega Rolando Bossi, vice presidente del gruppo Radeberger - Dab -. 

Negli ultimi anni questo abbinamento è stato ritenuto fin troppo scontato ed addirittura, in taluni casi, indigesto poiché i lieviti contenuti nella birra e l'anidride carbonica sommati ai carboidrati della pizza rappresenterebbero un  macigno per la digestione: "Questa ipotesi potrebbe verificarsi solo in un caso, che sia la pizza che la birra non fossero prodotti correttamente - chiarisce Bossi -.

Una pizza non lievitata e non maturata un certo numero di ore è indigesta esattamente quanto una birra che non ha subito un processo di maturazione dei lieviti di almeno tre settimane. Questa ipotesi è dunque poco realistica se il pizzaiolo si attiene al disciplinare dell'Associazione Verace Pizza Napoletana e l'azienda brassicola, come la nostra segue alla lettera la regolamentazione sui processi produttivi della birra risalente al 1516".

Insolita la partnership tra un gigante tedesco come il Gruppo  Radeberger - Dab e l'Associazione  napoletana ... "Assolutamente no - ribatte il vice presidente - oltre alle materie prime in comune abbiamo entrambi un rigido disciplinare di produzione che garantisce un abbinamento dalla digeribilità perfetta".

Quindi, dott. Bossi, è importante saper selezionare la giusta pizzeria e la birra adatta per essere certi di non avere disturbi digestivi?

"Certo! In linea di massima basta scegliere una birra filtrata per andare sul sicuro, ma noi abbiamo fatto di più: abbiamo messo a punto una pubblicazione ad hoc per l'associazione che contiene tutti i suggerimenti relativi ai principali abbinamenti tra le diverse varietà di pizze e le tante tipologie di birra che la nostra azienda propone per essere sicuri che, oltre che salvaguardare i principi basilari della salute, esalteremo al massimo il gusto sia del cibo che della bevanda concedendoci un'esperienza gustativa tutt'altro che scontata e banale".

venerdì 30 gennaio 2015

Fornitori AVPN


Del Prete Legnami
KBirr
Il Faggetto SITTA
Marana Forni
Perteghella
La Valle
Meking
Gimetal
Gargiulo
Authentico
Ponticorvo
Molino Piantoni
Di Vicino Forni
Euroiovine
Olitalia
Cirio
Solania
Polselli
Molino Quaglia
Caputo
Acunto Forni
MIRA SUD
Molino Iaquone
Molini Spigadoro
Inpact
Cediform
Bongiovanni
La Fiammante
Esmach
Molino Cosma
Ferrara Forni
Pizzastyle
Agugiaro & Figna – Le 5 Stagioni
Gerardo Di Nola
Ciao Pomodoro
Molino Pasini
Marra Forni
Terraviva
Latteria Sorrentina
Manna Forni
Mecnosud
Sokan Communication
Denti Farina
Valoriani
Molino Dalla Giovanna
Molino Grassi
 
 
  • Tel/fax: +39 081 420 12 05 (Lunedì - Venerdì 10-13:30 / 15-18)
© Copyright 2020 Associazione Verace Pizza Napoletana | Tutti i diritti sono riservati
Sede Legale: Associazione Verace Pizza Napoletana, Via dei mille 16, 80121 Napoli, Italia - C.F./P.IVA: 07801000634
Sede organizzativa e scuola di formazione: Via Capodimonte 19a, 80131 Napoli, Italia
Privacy Policy - Cookies Policy
Sito protetto da reCAPTCHA: Privacy - Termini